Una settimana a Krk - hikingarch

Una settimana a Krk, appena tornata dall’isola delle contraddizioni

È molto turistica? Si e no. È adatta ai giovani? Dipende. Ci torneresti? Si. Sono appena rientrata da una settimana a Krk, una delle prime isole croate che si incontrano partendo in macchina ed oltrepassando il confine triestino. Ecco qualche impressione a caldo.

Dopo un piccolo tratto in Slovenia (non dimenticate la vignetta, la tassa da pagare per accedere alle autostrade) in circa 2 ore si supera l’Istria e si raggiunge il ponte che collega Krk alla costa del Quarnero, la regione croata di cui fa parte l’arcipelago questa grande isola, che in italiano si chiama Veglia.

Krk è un enorme bosco, dalle coste prevalentemente rocciose e dal mare limpido e freddo. Davvero un paradiso. In questa foresta sul mare abitarono pescatori, nobili, agricoltori e marinai, che hanno lasciato edifici, strade, castelli e case davvero molto belle, e gli onnipresenti muretti per dividere le proprietà.

La parte che spero di dimenticare il più presto possibile sono le “bellezze” che ha portato la modernità. Troverete negozi di cianfrusaglie, souvenir bruttissimi, barconi che sfrecciano e per un po’ di kune portano adrenalina e inquinamento nei pomeriggi di relax, spagetti bolognesa e ogni tipo di schifezza copiata da tradizioni culinarie che non hanno nulla a che fare con la Croazia.

Bisogna scegliere. E documentarsi bene. Se amate i posti poco turistici vi consiglio di evitare Baska. Il paese è molto carino in realtà, ma il lungomare è un inferno di paccottiglia, urla e cibo da fast food. Si salva il ristorante Ragusa  dove ci hanno portato una buona grigliata di pesce ad un prezzo davvero onesto.

Una settimana a Krk - hikingarch

Una settimana a Krk – hikingarch

La vita notturna è prevalentemente a Krk Town e a Malinska. A Baska c’è qualche beach bar mentre negli altri paesi non mi sembra di aver visto discoteche o pub. Paesini come Vrbnik o Stara Baska sono molto meno affollati di Baska – che comunque merita una visita per il panorama – e offrono una vacanza davvero tranquilla. Forse anche troppo. Dopo essermi girata quasi tutti centri abitati penso che il posto migliore in cui soggiornare per una settimana a Krk sia proprio il paese di Veglia, che con il suo castello e gli edifici veneziani non può deludervi. In ogni caso se avete voglia di andare a ballare tutte le sere vi consiglio l’isola di Hvar, dove sono stata qualche anno fa e mi sembra più attrezzata per la vita notturna.

Per quanto riguarda il mare, se amate gli scogli e le spiagge di ciottoli una settimana a Krk non può che piacervi, i fondali sono meno interessanti di quelli di Zante ma l’acqua è limpidissima e tuffarsi dopo aver preso il sole è stupendo, la temperatura è abbastanza bassa, ma fare il bagno nell’acqua tiepida a me non fa impazzire.

Una settimana a Krk - hikingarch

Una settimana a Krk – hikingarch

Presto scriverò un post specifico sulle spiagge, per ora vi lascio qualche consiglio per una settimana a Krk senza rimpianti:

  • Se avete intenzione di dormire in una casa vi consiglio di trovare qualcosa una volta lì. Ci sono moltissime agenzie che vi proporranno appartamenti carini, oppure potete affidarvi ai cartelli davanti alle case in affitto. In questo modo riuscirete a risparmiare un po’ e potrete permettervi di scegliere senza brutte sorprese date da siti di prenotazione “furbacchioni”. Per avere più scelta preferite un periodo da sabato a sabato.
  • Dato che l’isola è abbastanza grande l’ideale è avere a disposizione una macchina. Ovviamente le calette meno affollate si raggiungono solo in barca ma ci sono le taxi boat che per circa 50 kune vi portano e vi vengono a riprendere all’ora concordata.
  • Evitate i negozi di cambio monete che vi chiedono una commissione. Cercando un po’ anche sull’isola si trovano posti che offrono un cambio vantaggioso senza commissioni.
  • Informatevi sulle feste locali. Durante l’estate ci sono numerose feste di paese nei vari centri abitati dell’isola. Sapere dove e quando le organizzano vi eviterà code per le strade, e se queste cose vi piacciono, come a me, vi regaleranno una serata immersi tra danze e musiche tradizionali.
Una settimana a Krk - hikingarch

Una settimana a Krk – hikingarch

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>