Monte Soratte - hikingarch

Monte Soratte, il sentiero delle Carbonare

Ieri finalmente ho tirato fuori le scarpe da trekking, ho messo il guinzaglio a Zelda e sono andata a fare un’escursione che già conoscevo, l’ascesa del Monte Soratte da Sant’Oreste. Stavolta ho scelto di percorrere il Sentiero delle Carbonare, un sentiero segnato molto bene che racconta l’attività dei carbonai, che dalle cataste di legna sparse nei boschi producevano carbonella.

Questa passeggiata è molto semplice e dato che avevo i cani (che non sono giovanissimi) l’ho preferita al “Sentiero dei ladri”, più lungo ma altrettanto bello, che avevo già percorso l’anno scorso.

Dal paese di Sant’Oreste (raggiungibile in macchina in 40 minuti da Roma) si prosegue verso Via Giosafat Riccioni e da lì si prende la strada sulla destra, all’inizio asfaltata ma che dopo pochi metri poi diventa sterrata. Qui inizia un percorso attrezzato per fare ginnastica (sentiero 202) che porta ad un anfiteatro per rappresentazioni teatrali e musicali.

La carbonara sul sentiero 202Proseguendo su questo percorso attrezzato ci si imbatte in un cartello che indica la deviazione per il Sentiero delle Carbonare sulla sinistra, che conduce alla vetta del Monte Soratte mostrando l’antico processo per produrre carbonella, ancora praticato nelle montagne laziali, umbre e marchigiane.

La carbonara è una catasta di legno ordinata attorno ad un camino centrale e posta su un terreno pianeggiante, chiamato “piazza”. Il mucchio si ricopre di zolle di terra erbosa per un’altezza pari ad un quarto della carbonaia. Dopo essere stata ricoperta di foglie secche e terra la carbonaia viene accesa e alimentata per un periodo non inferiore di sette giorni per ottenere la “carbonella”.

Poco dopo essersi imbattuti  nella catasta si esce dal meraviglioso bosco che ricopre la montagna per raggiungere il Sentiero degli Eremi, il più battuto da adulti e bambini perchè molto semplice e diretto.

Qui si prosegue fino alla Chiesa Madonna delle Grazie, dove si possono riempire le borracce e mangiare qualcosa nell’area pic nic per poi proseguire sul sentiero principale e raggiungere in pochi minuti l’Eremo di San Silvestro, la costruzione sulla vetta del Monte Soratte.

Dal piazzale dell’eremo il panorama è davvero impressionante, si scorge buona parte del Lazio, il Tevere ed i paesi della Valle Tiberina.

Monte Soratte - hikingarch

La vista dalla vetta del Monte Soratte

Noi abbiamo scelto di riscendere dal Sentiero degli Eremi perchè i cani avevano molto caldo e non volevamo affaticarli ma per chi vuole fare un’escursione un po’ più lunga è molto bello anche il Sentiero della Casaccia dei Ladri, che si intravede nella parte opposta del piazzale.

Riscendendo si incontrano diverse piccole cappelle e la vista verso Sant’Oreste è davvero una meraviglia. Il Monte Soratte è una delle mie montagne preferite nel Lazio perchè con poco sforzo regala panorami impagabili, è adatta a persone di tutte le età ed è segnata molto bene. I segnali bianchi e rossi sono ovunque e spesso si incontrano cartelli esplicativi, che illustrano i percorsi e la flora e la fauna della zona.

Monte Soratte - hikingarch

I boschi del Sentiero delle Calcare

Difficoltà: facile

Lunghezza complessiva: circa 5 km (percorrendo il sentiero delle Carbonare)

Durata complessiva: un’ora e mezza (noi abbiamo impiegato poco più di due ore perchè abbiamo sostato un po’ sulla vetta per goderci il panorama)

Monte Soratte - hikingarch

Cose che avrei voluto sapere prima di salire sulla vetta del Monte Soratte:

  • All’altezza dei ruderi dell’antica fabbrica di carbone – poco dopo l’inizio del percorso attrezzato per gli sportivi – si incontra una prima svolta a sinistra, questa conduce ad una grotta visitabile solamente con una giuida-
  • Lungo il Sentiero degli Eremi si possono incrociare delle macchine che vanno verso la Chiesa Madonna delle Grazie. Quindi bisogna fare un po’ di attenzione a cani e bambini
  • Il Sentiero degli Eremi è punteggiato di tavoli per pranzare, quindi non è una cattiva idea portare panini o pasti da consumare a pochi metri dalla vetta del Soratte

Partenza sentiero:

4 Pensieri su &Idquo;Monte Soratte, il sentiero delle Carbonare

  1. Pingback:Cena in vetta: lo spettacolo delle stelle dal Soratte - hikingarch

  2. Pingback:Fioritura della Piana di Castelluccio 2015: un sogno che si realizza

  3. Pingback:Riserva del Monte Catillo, l'anello da Tivoli - hikingarch

  4. Pingback:Monte Cerella: il sentiero 504 dal Santuario della Mentorella

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>